lunedì 17 settembre 2012

Torta salata -finta pizza- al ciabotto


Non così forte.
Io l'ho fortemente voluta, l'ho pregata di arrivare.
Ma non così, santa pace.
E dire che giovedì c'era una brezzolina così carina.
Avevo riposto con cura gli shorts e le infradito.
Rimestato l'armadio alla ricerca del pigiama.
Presa dallo scaffale più alto la copertina pesante.
Ohh, che bell'atmosfera.
Quasi quasi una giornata autunnale, quando il momento più bello è spiaccicarti al vetro della finestra a osservare le signorotte infreddolite sotto una pioggerella fine, mentre tu dal vetro con un ghigno di soddisfazione te ne stai al calduccio con tazza di thè e plaid sulle spalle.
Ma poi, come sempre, il disastro.
Io la volevo, sì.
Ma non così.
Volevo una pioggerella, un sottile temporaluccio che mi facesse almeno annusare l'odore di foglie bagnate che mi piace tanto.
Io non avevo chiesto il diluvio universale e l'apocalisse in un'unica giornata.
E secondo me chiamarla apocalisse rende ancora poco.
Come chiamereste voi una giornata intera di acqua a cannonate, dove non mi sarei stupida di trovare i miei vicini di casa sul balcone muniti di canna da pesca e cercar trote nel fiume (che fino al giorno prima era semplicemente la strada)?
E come chiamereste una pioggia talmente violenta da far riuscire a crollare parte del tetto della mia università sui tavoli di studio dell'atrio, fortunatamente vuoti? (E asteniamoci dai commenti del tipo "chissà chi l'ha costruito e come" perchè potrei far partire una serie di improperi e parolacce indicibili contro costruttori e ingegneri vari).
Ma la cosa che mi sconvolge di più in questi casi non è la pioggia, non sono i fulmini, non sono gli alberi caduti, e neanche la strada che miracolosamente si trasforma in fiume.
Sono loro.
Gli ultra-ottantenni reclusi in casa, sempre, che non escono mai, che si fanno portare la spesa ai casa dai figli, che conoscono solo un paio di scarpe:le ciabatte.
Ultra-ottantenni che, però, in queste giornate... escono.
Ed escono a piedi? Certo che no.
Escono con l'automobile.
E allora non sai cosa è peggio.
Il cataclisma ambientale o il cataclisma umano.
Mi sa che la prossima volta mi sto coi miei (odiati) 40 gradi e non mi lamento :)

Proprio venerdì, in quella pazza giornata di fulmini e saette, ho preparato questa specie di torta salata, che in realtà assomiglia più ad una pizza.
Il condimento è, tanto per cambiare, abruzzese. [Anche se so che un mix di verdure del genere si cucina allo stesso modo anche in Toscana o in Campania, e probabilmente anche in tante altre regioni:)]
Considerate che costa poco, è facilissima, si cucina in pochissimo, è sana ed è di sicuro effetto.
Difetti? Finisce troppo presto per quanto è buona!:)
[E scusate le foto, ma a parte la mancanza di ispirazione causa mal tempo e febbricola, fare le foto a finestra aperta per far entrare quel poco di luce che una giornata del genere può offrire, quando fuori ci sono circa 10° non è il massimo, ve lo assicuro:) ]


Torta salata al ciabotto

1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
mezza cipolla
1 patata rossa
1 zucchina
1 melanzana nera
5 pomodorini ciliegia
mezza scamorza
4 bicchieri d'acqua
olio d'oliva
sale

Lavate e tagliate a cubetti la patata, la zucchina e la melanzana.
Sminuzzate la mezza cipolla.
Mettete un filo d'olio a riscaldare in padella, aggiungete la cipolla e lasciate imbiondire.
Aggiungete ora la patata a cubetti, facendo soffriggere per 3-4 minuti.
Aggiungete ora anche la melanzana e la zucchina, aggiungendo 2 bicchieri d'acqua e coprendo la padella con il coperchio. Fate cuocere almeno 10 minuti, o fin quando l'acqua non sarà evaporata.
A questo punto aggiungete ulteriori 2 bicchieri d'acqua e i pomodorini tagliati a metà, e ricoprite la padella con il coperchio, lasciando cuocere ancora il ciabotto finchè l'acqua non sarà evaporata e le verdure non saranno molto morbide.
Spegnete il fuoco e salate.
Disponete su una teglia la pasta sfoglia rettangolare,bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta e, aiutandovi con un cucchiaio di legno, disponete il ciabotto sulla sfoglia, lasciando 2-3 cm dal bordo.
Livellate per bene e rigirate i bordi a mo' di cornice.
Infornate per 10-15 minuti a 180° in forno ventilato.
Intanto tagliate a pezzetti a mezza scamorza.
Sfornate, disponete i pezzi di scamorza sulla torta salata e riinfornate per 5 minuti.
Una volta sciolta la mozzarella sfornate e....



Bon Appetit :)

49 commenti:

  1. Ecco vedi? Dev’essere stata la maledizione delle signorotte infreddolite che ti hanno vista sbirciare dalla finestra al calduccio! ‘naggia! A parte la battuta, pare davvero che non esistano più le mezze misure oltre che le mezze stagioni. Ho sentito mia mamma per telefono e mi ha detto che è successo di tutto tra venerdì e sabato!!!
    La tua magnifica torta salata presentata a quest’ora ti lascio immaginare l’effetto che sta facendo sul mio stomaco…una voragine!!! Un bacione, buona settimana..speriamo meglio della precedente!

    P.S. ma gli ultra-ottentenni sono diventati come i funghi che spuntano con la pioggia’

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahh hai ragione Fede, le signorotte infreddolite mi hanno mandato qualche malocchio sicuramente! Ti ringrazio tantissimo, in effetti per break di metà giornata è l'ideale:) ti abbraccio e un bacione

      Elimina
  2. Dolcissima Margò ahah! Ma che vuoi farci? Gli anziani amano rischio e pericolo.. sono sempre più convinta di questo.. dietro a più di ottant'anni nascondono i poteri dei supereroi! Guarda la mia zietta novantenne.. sembra che durante i diluvi e le tempeste di neve esca alla ricerca dell'Arca di Noè. Niente la ferma, cascasse la terra e lei DEVE uscire. Poi nelle timide giornate di sole.. 'oggi non me la sento, sai.. sono così anziana..'!! :D Mi hai fatto morire. Le foto sono splendide e tu, stella, guarisci presto ehhh! Una torta salata così, tempesta o meno, riporta la pace nel cuore. Sempre fenomenale, amica mia. Sai cosa mi fa sorridere? Il titolo: il 'ciabotto' da noi è una cosa che non funziona, una 'patacca' per così dire :D A maggior ragione mi fa tanta simpatia! Un abbraccio carissima! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. AHahahahah Tesoro, quanto hai ragione, anche mia nonna è così! Non la ferma nessuno! e oddio....il ciabbotto....ahaahahahahah, in realtà qui da noi si chiama ciabbotto anche una persona un bel po' sovrappeso! Quanto cambiano le parole da regione a regione ahahahah! un abbraccio grande e grazie, come sempre:)

      Elimina
  3. Ma sarà stata una cosa romanticissima comunque! Ok, ce la taglio, è solo che con quel post sull"amico-amore" mi sono sciolta ed ora vi immagino convivere insieme facendosi mille manicaretti e mi sciolgo =)
    Buona idea questa finta pizza, il ripieno è ottimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giò!! hahaah, tenera tu *_* e grazie mille, un bacione

      Elimina
  4. Un disastro in tutti i sensi....Torta deliziosa e bellissima...
    Foto perfette e bellissime come sempre! buona giornata!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. CIao cara, hai ragione, una giornata infernale!:D Per fortuna è passata...un abbraccio e grazie mille!

      Elimina
  5. Ormai qui si passa da un eccesso all'altro...è incredibile...è la stessa cosa che è successa qui da me settimana scorsa...consoliamoci con questa meravigliosa finta pizza & co..stabuonissima :)
    Mi piace ! Bacio grande !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mary..sì è proprio così, non ci si capisce più niente!:( Sono contentissima che ti piaccia, un bacione

      Elimina
  6. detesto la pioggia, mi mette tanta tristezza sin da bambina...mi piace il sole e il cielo sereno durante le giornate frizzanti d'inverno, dove anche svegliarsi sembra essere una poesia...e gli ottantenni alla guida sono un disastro, ti capisco! che bella la tua simil pizza...buonissima...in Calabria la padellata di verdure così si chiama giambotta, che sia della stessa origine???? Un bacione bella!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Ale, a me la pioggia piacerebbe anche....se non facesse questo delirio ogni volta!!! E penso proprio che la padellata Calabrese sia simile a quella abruzzese, dopotutto giambotta e ciabotto hanno una notevole assonanza!:D Ti abbraccio e ti ringrazio! un bacio

      Elimina
  7. Cara Margò
    come direbbero questi vecchietti ... non ci sono più le stagioni di una volta! ;-)))
    Oramai ogni volta che danno brutto tempo temo il peggio ... perchè come dici tu dalla pioggerellina che uno si aspetta/vorrebbe si scatena un uragano ... o da un temporale si scatena una tromba d'aria con annessa grandinata distruttrice ...
    In compenso hai fatto bene a chiuderti in casa "saggiamente" ed accendere il forno per questa bella golosità salata.
    Un bacione cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara!!! Sì oddio, è veramente così. ormai ogni volta che si sente dal meteo che pioverà c'è da tremare e da aver paura! Un disastro vero!. e infatti io mi rifugio in cucina, al calduccio!:D Ti ringrazio tanto e ti abbraccio

      Elimina
  8. gnammmmm!!!!buonaaaaaaa!!!se passi a trovarmi su "Le jolie coin" potrai ritirare un premio per te! complimenti!
    un bacione!

    RispondiElimina
  9. Mhà... mhà... mhà... ma cosa ci faceva mio nonno dalle tue parti?! Hihihi, mi hai fatta morire dal ridere, perché, a parte che mio nonno é sempre (e dico SEMPRE) in giro, ma lui anche con il diluvio universale, le strade ghiacciate, uno tsunami in arrivo... lui deve andare a farsi i suoi giretti in macchina... perfino per andare a bere il caffé a 20 metri da casa... vabbé, consoliamoci pensando che almeno cosi si mantengono in forma (perché se dovessimo pensare alle macchine parcheggiate di fianco a quelle degli 80enni ci sarebbe di che mettersi le mani nei capelli).
    Ma che dici, le foto sono bellissime. Tu sei troppo critica con te stessa. Se sapessi quanto sei brava... Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahhaha, Elle oddio in realtà potrei benissimo beccare anche i miei nonni in giro sottobraccio con -15° e una tromba d'aria in arrivo!:D Sono pazzeschi!
      E infatti da un lato meglio così, se serve a tenerli giovani!
      e ti ringrazio tantissimo, in realtà spesso le foto che faccio non mi piacciono, troppo chiare, troppo scure, composizione non ottimale..mah, per ora mi accontento!:D un abbraccio

      Elimina
  10. Ma nooooooo!!1Non puoi scrivere questi post e io non posso leggerli mentre sto bevendo...mi hai fatto innaffiare il pc!!ahaahah troppo forte la scena che hai descritto!!E poi...adoro la pioggia,adoro il suo profumo,adoro le giornate autunnali ^_^
    E pure il tuo piatto!!!
    Baciiiii
    Monica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahhaah noooo Monica, e io sto morendo pensato a te che innaffi il pc! ahahah
      grazieee :)

      Elimina
  11. Post delizioso Margò, e ricettina assolutamente da provare!! :)

    RispondiElimina
  12. Ahhaha mi hai fatto morir dal ridere Margò :))) Poveri nonnetti ;)
    Bellissima la finta pizza! Un bacioneee

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :D eh Norma, è veramente assurdo! Non ne vedo così tanti se non quando piove! Allucinante!:D Grazie e un bacio

      Elimina
  13. Se poi sei di corsa e te li ritrovi sti poveri vecchietti davanti in macchina e' fatta .... Non arrivi più ;)
    Io ami i 40 gradi e ora già soffro il freddo:-0 anche adoro i colori Dell autunno ma non i diluvi universali!
    Meglio di tutto la tua torta salata, veloce, gustosa e appetitosa!!!!
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì Ombretta, quella proprio sarebbe l'apoteosi dei disastri!:D E grazie mille!:) bacio

      Elimina
  14. Ho visto alcune immagini, davvero si è scatenato il finimondo. Lode a te che ne riesci a parlare con ironia, bravissima :-) E bravissima anche per questa torta salata... da leccarsi i baffi!!! Bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì cara, è veramente successo l'impossibile :\ Ma se, appunto, non prendiamo la vita con leggerezza diventa tutto più grande!:) grazie:)

      Elimina
  15. Le tue considerazioni sugli ottantenni, che, come i funghi, sbucano fuori solo con la pioggia e ci gratificano con la loro condotta di guida mi ha strappato un sorriso... i peggiori sono quelli in motorino, a 40km orari, sul viadotto, sulla riga di mezzeria!!!!
    Buona la torta salata veg, ultimamente ne faccio spesso anch'io, con grande gradimento di tutti, stranamente...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hhhahah, Serena, guarda, di quelli col motorino non ne parliamo...quando guido solo io so gli improperi che mando! Ti ringrazio tanto, e sì, devo dire che in realtà sono comode e di grande effetto!:)

      Elimina
  16. Ciao tesoro! :) Cavoli, mi spiace per il tetto dell'università e asteniamoci davvero dal chiederci chi l'ha costruito e come... O_O Mi hai fatto sorridere però riguardo ai nonnini, sono d'accordo, eheheheheh! ;) Buonissima questa torta salata, qui se ne fanno di diversi tipi ma la tua deve essere squisita, brava! :D Ho letto con piacere la mail e appena riesco ti rispondo :) In questi giorni c'è una gran quantità di cose da fare e sto un po' trascurando il blog, ma prometto che provvederò presto a postare una ricettina :) Un abbraccio grande, buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tesoroooo bello! [Ho letto la mail, cara *_*] Guarda riguardo il tetto io veramente non ho più parole, quando ho visto le foto su un sito di news non volevo crederci... Dai dai, io aspetto tempi più calmi in modo che tu possa postare un sacco di idee da cui attingere!!!:D:D:D Ti abbraccio fortissimo

      Elimina
  17. ciao Margò,
    finalmente nel post del 18 settembre abbiamo
    ringraziato per il premio che ci hai donato,
    vieni a vedere la nostra coperta patchwork di premi.
    Un bacio dalle 4 apine

    RispondiElimina
  18. Ciao Margò!!!! arrivo dritta dritta dal blog di Chiara.. e dopo aver rubato una tua crostatina con fiori di zucca.. ho voluto scriverti per farti i complimenti per il tuo blog.. Caspita come sei giovane.. io a 37 anni oramai so na matusa! ahahaahahaha.. Allora sei stata tu a far piovere oggi a Roma.. ahah scherzo dai! Mi dispiace per gli inconvenieti causati dall'acquazzone! e per il tetto dell'Università.. fortuna sotto non ci stava nessuno! Ahimè.. quando la natura si sveglia.. fa danni ragazzi! Ottima questa tua torta salata/pizza.. io c'ho na fame.. e son solo le 11!!!! buona giornata :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Claudia!!! Piacere di conoscerti!:D e grazieeee, sei gentilissima! Per quanto riguarda l'età....ehm ehm, non me ne parlare che mi sembra ieri quando ho preso la patente e son già passati 5 anni.. E mi fa piacerissimo che tu mi abbia trovato!!! ti ringrazio tanto tanto e un bacione!:)

      Elimina
  19. ciao Margò hai mai sentito il detto "attenta a quello che desideri??!!!?" ahahhhhh certo io non nomino mai il freddo freddolino frescolino, l'inverno è già così lungo che quando arriva arriva... Invece io sono consapevole di desiderare fortemente una fetta di questa meraviglia, segno per le cene affamate dei miei ragazzi baci grandi! le foto sono da attacco famelico su monitor...mony

    RispondiElimina
    Risposte
    1. haahaha monica, oddio, hai ragione! Le prossime volte starò zitta e non desidererò nulla! ahahah ti ringrazio tantissimo!!

      Elimina
  20. Margò ma sei davvero in gamba, che blog adorabile!!!! Anche io ho una passione per la cucina...ti seguo volentieri!
    Mi piace il tuo modo di scrivere, incredibilmente comunicativo.

    Se ti va passa sul mio, ogni domenica parlo di food e mi piacerebbe molto collaborare con te...che ne dici? Questo il mio ultimo post, proprio su una collaborazione fantastica, appena nata che partirà domani. Mi farebbe piacere sentirti, se ti va scrivimi dariadepascale@libero.it
    http://sciccosidettagli.blogspot.it/2012/09/do-it-yourself-fashion-di-martina-boero.html

    D.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma ciao Dariaaa!! Oddio, ma grazie, che gentile *_* sono contentissima che il blog ti piaccia, ti passo subito a trovare, e certo che mi piacerebbe collaborare!:) un abbraccio grandissimo

      Elimina
  21. Ciao Margò! Io non posso che farti i complimenti prima di tutto per il tuo splendido blog, che scopro solo ora ma...meglio tardi che mai!!!! Splendida questa finta pizza...mi avevi ingannata!!! Ahahahah!!!! Splendida e buona!!! Bravissima! Bacio e sogni d'oro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie Kiara!!! Sei gentilissima e felicissima di fare la tua conoscenza!:D Un abbraccio

      Elimina
  22. una bella torta salata anche ricca di verdure, quello che contà è il risultato ottimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Grazie mille, troppo gentile! un abbraccio

      Elimina
  23. Ciao! Che bello il blog. Ti ho scoperto solo ora...vado a leggermi anche le altre ricette:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara, felice di conoscerti!:D ti ringrazio tanto!

      Elimina
  24. Che bella idea! Il misto di verdure è ottimo.
    Posso anche dire che è carinissima la miniteglia rossa a pallini bianchi? Io ce l'ho quadrata un po' più grande! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara! Ma dai?! CHe bella grande!!! Io ho trovato solo queste pirofiline piccine! Ti ringrazio tantissimo, un bacione

      Elimina
  25. Che dire...è spettacolare!! Da provare! :) anche io sono abruzzese! Complimenti per il blog, l'ho scoperto adesso!

    RispondiElimina