venerdì 21 settembre 2012

Cookies muccati al cioccolato e banana




Fondamentalmente sono una persona molto buona.
Diamine, da qui a qualche anno (si spera che) sarò in corsia di un ospedale a cercare di assistere al meglio bimbi e vecchini alle prese con mal di gola, otiti e quant'altro....come potrei essere una persona malvagia?
Sono buona quando le persone con in mano un misero filoncino, con gentliezza, mi chiedono di passare avanti alla coda delle casse del super, quando io ho un carrello pieno di roba.
Sono buonissima con Conte, ragazzo Ghanese adorabile, che per far studiare le sue bambine vende accendini e calzini e con un sorriso a trentadue denti mi ripete ogni due secondi "Che Dio ti benedica".
Sono buona con i miei amici, come non esserlo.
E sono buona, moltissimo, con i cani randagi.
Fondamentalmente sono una persona molto buona, dicevo.
Ma alcune volte.
Alcune volte anche Madre Teresa di Calcutta avrebbe qualcosa da ridire.
E quelle volte la calma di una persona buona e posata come me si va a fare allegramente friggere.
Vi sfido a non innervosirvi (sarebbe meglio dire "vi sfido a non diventare una belva mostruosa") con quei simpaticissimi, furbissimi e italianissimi automobilisti che superano tutta la fila di macchine per arrivare primi all'incrocio.
Della serie che a meno che non abbia una donna partoriente in macchina due tre (ma anche quattro cinque) colpi di clacson fatti bene e vari gestacci dal finestrino non glieli leva nessuno.
O vi sfido a rimanere zitti e a riposare silenziosamente quando con le finestre aperte, per far entrare quel briciolo di brezza rarissima in una nottata di 40°, alle 3 di notte passa per strada l'orda immonda di una ventina di quattordicenni che, oltre agli scompensi ormonali, hanno anche l'insana idea di truccare moto e motorini.
E inizi a sentire quel rumoraccio insopportabile a circa 20 km di distanza da casa tua.
E non vuoi affacciarti alla finestra e urlare il tuo disappunto sul fatto che ai tuoi tempi, a quattordici anni a mala pena si usciva il pomeriggio?
O vi sfido a rimanere calma e impassibile, come me stamattina, quando scoprite che la vostra automobile perde olio ovunque. E non sai se vuoi prendere più a calci lei-la macchina-, o il mondo intero.
E attenzione, perchè se mi incontrate in una di queste giornate al super, anche se avete solo un misero filoncino e mi chiedete di passare avanti alla fila, non è detto che io sia così clemente :)

Visto, che come avrete capito, le migliori situazioni che fanno svanire nel nulla la mia calma e bontà sono quelle "automobilistiche", mi sorge il dubbio di dover rinchiudermi in cucina.
E così ho fatto oggi, preparando questi cookies deliziosi,
Anche se non ho pargoli in giro per casa immagino che potrebbero essere molto graditi ai piccini, anche grazie ai pois muccati che aiutano sempre :)
Vi avviso. Sono i classici biscotti U.T.A. (alias Uno Tira l'Altro).
E l'odore di banana che emanano dal forno è...è....
Bè, provateli e vedrete!:)


Cookies choco-banana 
(per circa 16-17 biscotti)

125 gr di burro ammorbidito
80 gr di zucchero
90 gr di zucchero di canna
1 uovo
170 gr di farina 00
1 pizzico di sale
40 gr di cioccolato fondente al 70%
1 banana

Mescolate con un cucchiaio di legno il burro ammorbidito con lo zucchero e lo zucchero di canna fino ad ottenere una crema spumosa. Aggiungete l'uovo amalgamandolo bene, e aggiungete anche mezza banana precedentemente schiacciata.
Aggiungete ora la farina setacciata e il pizzico di sale, fino a raggiungere la consistenza di un composto elastico e malleabile.
Preriscaldate, intanto, il forno a 180° e rivestite una teglia con carta forno.
Spezzettate a pezzetti piccoli il cioccolato fondente, a mano o utilizzando un coltello.
Con l'aiuto di due cucchiai formate tante piccole palline (della misura di una grossa noce) sulla carta forno, distanziate abbastanza l'una dall'altra. Con il dorso del cucchiaio schiacciate molto leggermente le palline.
Tagliate a rondelle la metà di banana restante, e tagliate ogni rondella a metà. Disponete ogni metà rondella di banana al centro della pallina di impasto, e incastatate sui lati della pallina di impasto i vari pezzettini di cioccolato.
Infornate per 10-15 minuti e sfornate appena i bordi dei biscotti diventano marroncini, anche se la parte centrale vi sembra molto morbida (una volta freddi raggiungono la giusta consistenza).

P.S. Potete conservarli per vari giorni (anche 10) in un contenitore ermetico.


E con questa ricetta partecipo al bel contest "mmm...cookies" di Giulia del blog "Love at every bite" e Giulia di "In cucina per caso":


Colgo ora l'occasione per ringraziare tantissimo Chiara del blog La Voglia Matta, che grazie alla sua splendida rubrica Blogs got talent mi ha dato l'occasione di conoscere tante nuove amiche!

E ringrazio tantissimo anche Ely del blog Le jolie coin per avermi regalato il premio "I love your blog" , che io questa volta dedico a tutte le mie cara amiche e lettrici:)

Bon Appetit :)

45 commenti:

  1. Nella preparazione di questi dolcetti sei stata molto buona!!!
    cmq è normale perdere le staffe qualche volta!anche perchè si incontrano tantisssimi maleducati in giro che bisogna avere solo un pò di pazienza!
    e soprattutto quando si lavora a contatto con la gente!oh che disastro, ne incontri di tutti i colori: matti, depressi, maleducati ed esauriti!
    ogni tanto bisogna pur sfogarsi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahah cara Angelica, grazie, per i complimenti e per la comprensione!:D lo sfogo è il profumo della vita, direi!:D ti abbraccio

      Elimina
  2. Ahahah, mi hai fatta morire quando hai detto "ai miei tempi..."... però é vero, in pochi anni le cose sono cambiate enormemente e la gente é sempre più maleducata! Tu parli di automobilisti italiani... io ti posso parlare da Svizzera che vive sulla frontiera con l'Italia... tutto il mondo é paese: anche qui trovi un sacco di maleducati. E, anzi, ti dirò che spesso gli automobilisti italiani sono molto più gentili degli svizzeri. Credo che tutto il mondo sia paese... anche perché anche io so cosa significa dover convivere con i motorini dei 14enni durante le notti estive. Una vera rabbia! Però i tuoi biscottini sono talmente simpatici che ti strappano un sorriso anche solo guardandoli. Per il resto una bella sfuriata ogni tanto ci sta! Baciiiii

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elle!!! ahahah, sìsì, mi capita fin troppo spesso di dire "ai miei tempi" e questo vuol dire che, ahimè, sto invecchiando!!! HELP! comunque, mi ha sorpreso 'sto fatto degli svizzeri, pensa tu, allora davvero tutto il mondo è paese, assurdo! E ti ringrazio tanto tanto! Un bacione

      Elimina
  3. Dolce Margò! Come ti do ragione!! Adesso anche i dodicenni restano fuori casa fino alle 4 di notte, mentre se solo ci fossimo azzardate noi a tornare solo di poco dopo il coprifuoco.. mi sa che saremmo state disintegrate all'istante! A parte che io non uscivo mai.. purtroppo.. però adesso è un delirio! I motorini!! Vogliamo parlare di quelle robe orrende che pure truccate ruggiscono manco fossero un vulcano in piena eruzione?! Il fastidio che mi danno nemmeno si può dire, lo ammetto. Quelli che superano invece tuuuutta la fila di macchine 'perchè sono più belli' ancora non li ho capiti... onestamente, vorrei tiragli alle gomme e vederli sbandare. E anche io sono una persona buona eh.. ma quando è troppo è troppo!! I tuoi biscottini muccati sono fantastici e sicuro da provare stella! Ma tu sei sempre troppo brava tra foto e idee! :D Un abbraccio forte forte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ely, tesoro, allora siamo in due a infervorarci alla guida!:D alcune persone veramente sono insopportabili... vorrei tanto ma proprio tanto parlare a quattr'occhi con i "teneri" genitori dei quattordicenni alla guida di quegli aggeggi infernali, e dirgli "Con che diavolo di coraggio gliel'hai comprato?" MAH! Non lo capirò mai. Ti ringrazio tanto e ti mando un bacio grosso come una casa:)

      Elimina
  4. mi fai morire... mi sembra di rileggermi anche io sono buona e molte volte mia mamma mi dice" si buona,buona buona tre volte buona vuol dire anche mona" !!! e allora quando davvero mi fanno scattare divento una belva e non ho mezze misure ma e' possibile?!
    gia' dal nome dei biscotti li adoravo "muccatti" e' fantastico!!!! e credo che lo sia anche il sapore ho solo paura che poi mi creino dipendenza!!!
    bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ombretta bella, ahhahhahah, oddio il detto è fantastico, lo spargerò in giro in terra abruzzese!:D e sì, a me in effetti un po' di dipendenza l'hanno creata, ma niente di insopportabile dai!:D bacione

      Elimina
  5. bè buona ma non scema! io quelli che sorpassano da prepotenti li commisero, ma quando rischiano di farti fare un incidente li brucerei, come i motorini che ti sorpassano una volta a destra e una sinistra...grrr..o quelli che ti trovi davanti contromano e ti chiedi se si decidono a rientrare!!!
    i biscottini sono bellissimi, non ho dubbi sulla bontà, banana e cioccolato stanno divinamente!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Claudia, insopportabili! E ti ringrazio tantissimo:)

      Elimina
  6. Anche io sono buona..quasi angelica...:D..ma effettivamente, ci sono selle cose che mi fanno scattare e innervosire da morire ! L'idea di questi biscotti è strepitosa e poi sono proprio carini a vedersi :)
    Bacio grande !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mary cara, eh sì, alcune volte anche noi ragazze angeliche sbottiamo!:D Grazie grazie!bacione

      Elimina
  7. simpaticissimi i tuoi biscottini!!!

    RispondiElimina
  8. Meravigliosiiiiiiiiiiiiiiiii! Li farò per il mio bimbo che adora le banane e la cioccolata. Bisogna mantenere la calma cara...ma come ti capisco quando ti fanno girar...diciamo girar la testa va! Un abbraccio, Manu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Manu, ma grazieee! Allora aspetto il giudizio!!:D e hai ragione, a volte te le fanno proprio girare!:D bacione

      Elimina
  9. oh mamma..... sei ancora nervosa? perchè quelle macchie di cioccolata a me sembrano più occhi neri! scherzi a parte, ogni tanto proprio si "chiude la vena" come si dice da noi, e il sangue sale al cervello, per questo non sarai certo meno buona. Mi preoccupo un pò per quei vecchietti che ti faranno perdere le staffe e strozzerai col catetere!!! Se i risultati sono questi ben venga anche qualche incazz.....ura. Ciao bella bimba.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah, ora che mi ci fai pensare è vero Annarita...sembrano occhi neri! ahahah grazie stella un bacione

      Elimina
  10. mmmm BUONA E BRAVA IN CUCINA!!
    I vecchietti sono adorabili.. è il contorno che a volte credo che vorrai buttare via!! Stop.. Meglio tacere :-)
    http://basilicopistacchioenonsolo.blogspot.it/

    RispondiElimina
  11. Ma che belli sono questi biscotti!! Poi a me piace un sacco il "muccato" e ancora non capisco perchè non lo lanciano in passerella.. sarebbe molto più figo dello zebrato e del maculato-tigrato o come si chiama!:)
    Comunque tranquilla Margò, i raptus i cui viene voglia di spaccare tutto fanno bene all'anima!
    Basta che, insomma.. non spacchi tutto veramente:D
    Buona serata cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao cara, ti ringrazio tanto e quanto hai ragione...lo zebrato e il tigrato sono terribilmente kitsch! Un bacione

      Elimina
  12. Buoni, hai preso i miei biscotti preferiti americani e li hai fatti assomigliare a una mucca ... quindi ora sono doppiamente belli, doppiamente simpatici e immensamente buoni!!!!
    Bravissima!
    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao cara, ahahh sono contenta che ti piacciano!:D bacione

      Elimina
  13. M'è sembrato quasi di leggere il mio ritratto :)))) Per la serie: non molestare il can che dorme, se si sveglia e di soprassalto può azzannare!
    Io in questo momento, anche se in verità sono calmissima, azzannerei di brutto quei magnifici cookies :D! Troppo simpatico l'aggettivo "muccati". Sono pazza per i dolci con le banane. Tempo fa ho fatto anch'io dei biscotti con la banana al posto dell'uovo, sparirono in men che non si dica. Ma tu pensi davvero che riuscirebbero a rimanere illesi 10 giorni nel barattolo? Ok, credi ancora alle favile bimba :))) Conoscendo i miei polli (o meglio...talpe!) se ci stazionano una giornata è grassa! Un bacione, buon we

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hahaha Fede, esatto...buona e cara ma fino a un certo punto! Anche io adoro le banane e tutti i dolci che le contengono! bacino grande

      Elimina
  14. Io in macchina ne ho una per tutti mi innervosisco in una maniera ^_^ !!!! Questi biscotti oltre a prepararli per la mia pestina li divorerei uno per uno dopo una giornata di stress da automobile. Buon w.e.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Veronica ti ringrazio tantissimo!!! bacione

      Elimina
  15. Io ero buona...da piccola (ma de che!!)...
    che belli i tuoi biscottini!! bravissima!
    Elisa

    RispondiElimina
  16. eh va beh ma in macchina è impossibile rimanere calmi :D ahaha! Buoni i biscottini!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Monica, hai ragione, la macchina è un ricettacolo di imprecazioni!:D un bacione e grazie

      Elimina
  17. Ciaoooo non ci conosciamo ...ancora passa da me ho un regalino per te buona domenica

    RispondiElimina
  18. Probabilmente non sono mai stata buona ;).
    In ogni caso, i tuoi biscotti mi sembrano perfetti! Che bontà!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah, grazie mille cara, mi fa piacere che ti piacciano!:)

      Elimina
  19. Tesoro! :) Anche io sono buona (oddio non dovrei dirlo io ahahahahahah) però mi spiace che spesso si pensi "buona=fessa" perché non è così, poi quando è troppo è troppo e se mi arrabbio son guai! :D Ahaahahah! ;) Questi biscotti muccati sono golosissimi e troppo carini, ne voglio unoooooo! :D E poi il fatto che ci sia lo zucchero di canna li rende un po' "chewy" come piacciono a me ;) Bravissima! Un bacio grande e buona domenica! :* :*

    RispondiElimina
  20. Ahahah che ridere che mi hai fatto! E quanto hai ragione!!! Buoni questi biscotti e poi hanno un'aria così simpatica :-) Buona domenica cara!

    RispondiElimina
  21. Che buoni passerei volentieri per un assaggino

    RispondiElimina
  22. Ti scopro e ti seguo...con il tuo permesso rubo anche un biscottino! A presto,sara :)

    RispondiElimina
  23. Purtroppo non c'è limite alla maleducazione ... e la cosa più preoccupante è che questo atteggiamento, anzichè migliorare, stà dilagando ovunque soprattutto nelle nuove generazioni.
    Consoliamoci con questi cookies muccosi ... sono davvero adorabili (alla vista ed ancor di più credo al palato).
    Un abbraccio tesoro

    RispondiElimina
  24. Che bello il tuo blog...mi fermo subito su questi biscottini U.T.A. che trovo bellissimi oltre che deliziosi.... ( adoro fare i biscotti mi rilassa)li provo senz'altro!!!!!
    da ora ti seguo e proseguo il giro :-)

    RispondiElimina
  25. ahahah UTA non l'avevo mai sentito e non ti immagino nemmeno incazzata come una iena al volante...ma non c'è niente di peggio di un buono che si incacchia.In effetti poi alla guida esce fuori la parte viscerale di noi tutte..^_^
    per fortuna che ci sono sti biscotti muccati che sono proprio bellini!!
    Un abbraccio gioia e complimenti per quello che fai nelle corsie d'ospedale.
    Monica

    RispondiElimina
  26. Ciao ho conosciutoil tuo blog tramite Chiara "la voglia matta" bel blog e questi cookies davvero uno tira l'altro. E poi banana e cioccolata una bontà! Mi hai colipo per quello che fai e sei mi agiungo volentieri mi sa che ti verrò a trovare spesso...

    RispondiElimina
  27. ciao Margò, deliziosi cookies, oggi data la splendida giornata nuvolosa credo proprio che li farò
    brava ^_^

    RispondiElimina