sabato 14 settembre 2013

Mousse al caffè



A volte le persone sono strane.
Anche quelle che ti sembrano più serie, più assennate e giudizievoli.
A volte tutti sono strani.
Sono strani quando fanno finta di non riconoscerti per strada, o si ripresentano di nuovo (pur avendoti già stretto la mano decine di volte). E quando gli fai notare che vi conoscete già ti rispondono con uno sprofondante "Ah davvero? Non ricordo...".
Che la tua autostima va talmente sottoterra che riuscirebbe a trovare l'acqua anche nel Sahara.
Sono strani quando la cosa più normale al mondo per loro è NON dire mai "Grazie". Talmente semplice, talmente banale e facile da pronunciare. Forse troppo per loro.
E sono strani quando ti guardano con occhi sbarrati quando dici qualcosa che non è nei loro programmi.
Quello che puntualmente succede a me quando alla domanda "Vuoi un caffè?" rispondo "No, grazie, non lo bevo".
Eresia.
Sacrilegio.
Bestemmia.
Della serie "prima-mi-eri-simpatica-ora-ti-odio".
La stessa reazione la suscito quando dico che sono astemia, che non bevo nè vino nè birra; ma sapete, l'essere astemio è più contemplato, più comune, più accettato.
Il non bere caffè è un'assurdità estrema, un fattore fondamentale per pensare che la strana sei tu.
Oggi voglio svelarvi che non lo bevo non per fare la diversa, nè perchè mi comporta un'insonnia cronica, e neanche perchè non mi piace (perchè seppur con 10 cucchiaini di zucchero, a forza lo bevo anche), è che non ho l'abitudine.
Quel piacere mattutino di prepararlo, o di aspettarlo al bar. Di sentire la tazzina tra le dita, di assaporarlo e sentirne l'aroma. Quel gesto quasi meccanico di prenderlo alla macchinetta (e maledirla quando si frega i soldi). Quella passione che ti permette di riconoscerne i vari tipi. Quel rito in compagnia di prenderlo in pausa-lavoro o pausa-studio, quando il bar diventa la fuga dai pensieri quotidiani.
Non ho l'abitudine di tutto questo, non l'ho mai avuta per 25 anni, credo che ormai i giochi siano fatti.

Dove il caffè, invece, mi piace da pazzi sono....i DOLCI.
I dolci al caffè sono una mia passione. Partendo dal mitico tiramisù finendo per il gelato.
E quando ho proprio bisogno di un comfort-food, di coccole, di  ricordi ma anche di grinta preparo la mia mousse al caffè.
Presente un famoso gelato nella coppetta, color nocciola, che sa di caffè (o meglio di cappuccino) e che prepara un nostro parente stretto?
Ecco, quella. Diciamo che non è identica, la mia è più morbida. Ma il sapore è mooooolto simile.
A volte all you need is love coffee. :)



Mousse al caffè
(per circa 4 coppette o 6 bicchierini)

250 ml di panna fresca
3 tuorli
150 gr di zucchero
3 tazzine di caffè freddo (a seconda dei gusti, se la volete più carica anche 4)
cioccolatini a forma di chicco di caffè
cacao amaro

Sbattete i tuorli con lo zucchero con l'aiuto di uno sbattitore elettrico fino ad ottenere uno zabaione sodo e spumoso.
A parte montate la panna (non montatela, però, al limite del denso. La mousse deve rimanere cremosa!). Aggiungete il caffè freddo un po' alla volta, delicatamente, per non far smontare il composto.
Mescolate dal basso verso l'alto e aggiungete il composto di zucchero e uova, amalgamando bene il tutto.
Sistemate il composto in bicchierini o in commette, decorate con cioccolatini a forma di chicchi di caffè  e spolverate con cacao amaro e infine riponete in frigo per almeno 4 ore.


P.S. Ringrazio tanto Leda di Gustosamente per questi magnifici bicchierini "accartocciati". Non l'ho mai ringraziata abbastanza di questo splendido regalo l'anno scorso.

P.P.S. Mi trovate anche su Twitter. Messo da parte il fatto che ancora so usarlo, se qualcuna volesse aggiungermi per chiacchierare anche lì è la benvenuta ovviamente! :) https://twitter.com/MammaCheMousse

15 commenti:

  1. buongiorno margò, bella la tua mousse...peccato io non ami il caffé né da solo né nei dolci ma sono sicura che questa mousse potrebbe piacere tanto a mia sorella, che adora il caffé! belle le foto e brava tu! a prestissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie cara mia! Allora tu sei più "strana" di me se non lo apprezzi neanche nei dolci!!:D un bacione

      Elimina
  2. O_O Potrei sostituire, per le colazioni dei mesi invernali, la granita al caffè (che generalmente mi concedo quando vado in Sicilia, come colazione e pranzo... sacrificando la cena ^_^) con la tua splendida mousse. Dev'essere prelibatissima! Complimenti!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao cara! Certo, a colazione secondo me andrebbe benissimo!

      Elimina
  3. Ciao dolce tesoro.. quanto ti do ragione, specialmente stamani. Le persone sono proprio strane, non solo quando dici che non bevi caffè: del resto, forse ne incontro tanta di gente così perchè.. non lo posso nemmeno bere? Oggi non ho molte parole, sono un po' ferita. Ma è certo che queste coppette sono qualcosa di unico e ne dividerei volentieri una con te <3 Sarebbe meraviglioso. E tu sei stupenda. TVTB

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uh che succede bella? E' sempre un colpo sentire parole "tristi" da te.... Ti abbraccio forte qualsiasi cosa sia successa, in attesa di condividere qualcosa di reale un giorno!:)

      Elimina
  4. Mi sento vicina a te, sai, neanch'io lo bevo più, ma ho smesso per altre ragioni, la stanchezza che mi provocava, strasiscata durante tutto il giorno, la mancanza di sonno che mi accompagnava la notte, la sensazione di non aver affatto riposato al mattino.. e tutte le altre cose a cui il caffè nuoce. Immagina quindi, quando lo chiedono a me, quanto dovrò restare simpatica a snocciolare tutte queste nozioni da saputella salutista :\ per fortuna, non è qualcosa che mi viene chiesto spesso, e ho imparato a rispondere solo "no, grazie". Nei dolci invece penso di non averlo mai messo! Mi hai incuriosito sai! Penso che quei due cucchiaini per aromatizzare non saranno poi così deleteri :D
    bentornata, a presto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non lo dire a me che studio Medicina...che ogni due minuti i prof ci ricordano delle sue "controindicazioni", però dai nei dolci possiamo fare uno strappo alla regola!:D un abbraccio

      Elimina
  5. Le persone son strane? nooooooooooooooo ma dai ma scherzi ahahhaahahaha spalanchi una porta anzi portone gia' aperto.... ma sai l'importante e' andare aventi comunque anche se spesso questa cosa duole parecchio..... il caffe? io lo adoro in ogni momento della giornata magari potessi berlo come l'acqua si si lo farei ma non sempre e' possibile ^------* la tua mousse certamente la provero' .... a presto Giovanna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahha hai ragione... bè allora questa è la ricetta per te!:D un bacio

      Elimina

  6. Ciao mi chiamo Tiziana trovo questo tuo blog molto interessante ed ricco di consigli utili in cucina e al tempo stesso molto simpatico. Da oggi tua follower +g. Mi farebbe piacere se anche tu passassi da me per diventare mia lettrice fissa e regalarmi qualche consiglio per questa mia nuova avventura nel web. Ciao http://lacucinadipitichella.blogspot.it

    RispondiElimina
  7. Bellissimo il blog e le ricette molto appetitose . Se ti va passa da me e condividiamo questa passione insieme http://soulinthefood.blogspot.it/

    RispondiElimina
  8. Grande blog, verrò di nuovo qui!
    La ricetta è incoraggiante, sembra grande!

    RispondiElimina
  9. Io ho usato questa mousse come ripieno per dei bicchieri fatti da me di cioccolato.. spettacolari! sia con questa mousse che con una alle nocciole!

    RispondiElimina
  10. ... ma... niente colla di pesce per rassodarla un po'??
    Grazie

    RispondiElimina